Benvenuti, oggi Ŕ giovedý 2 febbraio 2023 - ore: 01:59
Logo Vittoria Colonna
LICEO VITTORIA COLONNA Istituto Statale di Istruzione Superiore - Arezzo
Telefono: 0575 20218 - Fax: 0575 23589 | [email protected]  |  [email protected]
IL LICEO TEATRALE VITTORIA COLONNA INCONTRA L'ETOILE REBECCA BIANCHI

 

Lunedì 28 novembre sulla piattaforma Google Meet nella classe 5E si è svolto un incontro molto particolare: gli studenti hanno potuto conoscere e dialogare con Rebecca Bianchi, étoile del Teatro dell'Opera di Roma, e il marito Alessandro Rende, anche lui ballerino nel medesimo teatro e docente di danza. Alla presenza del Dirigente Scolastico, dell'insegnante di italiano, prof. ssa Meozzi, e del prof. Ragni che, conoscendo da tempo i due ballerini, ha organizzato l'incontro, il dialogo ha avuto come focus il balletto classico "Giselle" che la classe aveva in precedenza approfondito con la prof.ssa Meozzi studiando il Romanticismo, il modello dell'amore romantico e la rappresentazione della figura femminile nel corso dell'Ottocento. Gli studenti hanno fatto una breve ma efficace presentazione del lavoro svolto in classe e successivamente hanno ascoltato con grande interesse Rebecca Bianchi che ha raccontato loro la sua esperienza nell'interpretare una figura così profonda e sfaccettata come Giselle. La ballerina ha rappresentato con grande sensibilità il lavoro su un personaggio così "rivoluzionario" , sottolineando quanto sia importante appropriarsi profondamente di un personaggio a partire dalla propria sensibilità  ed esperienza, se si vuole offrire al pubblico un'interpretazione credibile e coinvolgente. La Bianchi ha citato anche la coreografa Patricia Ruanne, che in passato è stata assistente di Rudolf Nureyev e che le ha trasmesso tutta la ricerca e la carica emotiva del grande artista russo nell'allestimento dello spettacolo di cui la Bianchi è stata protagonista. Nel finale dell'incontro Alessandro Rende ha esortato i ragazzi a cercare la strada della propria realizzazione senza separare la carriera dalla vita privata, poiché la vita professionale di un artista si nutre dell'esperienza umana e della relazione con gli altri.

LINK: https://ita.calameo.com/read/005399574c9d35e06a4e9